Insieme per essere più forti sul mercato. È questa la strategia di Latteria Soresina, tra le prime 3 aziende
di raccolta e trasformazione di latte italiano, per intercettare i nuovi trend del consumo. La coopetizione,
così viene definito questo piano, prevede il rafforzamento della collaborazione tra la Cooperativa e la
Grande Distribuzione.
Latteria Soresina ha messo a disposizione le nuove tecnologie, la propria esperienza e il know how
produttivo per sviluppare i prodotti con il marchio del Distributore ricevendone in cambio un incremento
del business. Una sorta di “antenna” al servizio del consumatore che, al tempo stesso, fa bene alla Grande
Distribuzione, perché ha il meglio del made in Italy del settore lattiero caseario, e a Latteria Soresina, che
così è più vicina alle richieste del mercato.
Grazie a questa strategia, l’azienda ha messo in produzione prodotti ad alta qualità che prima non
facevano parte del suo listino e che sono molto richiesti. I risultati in termini di fatturato stanno a
dimostrare che è un percorso vincente. Il Gruppo stima che da questa strategia ne deriverà, per il 2017, un
giro d’affari pari a circa 20 milioni di euro, di cui più della metà sarà determinato da prodotti con il
marchio dei distributori. L’azienda prevede che ci sarà un effetto trascinamento nei prossimi anni,
portando a incrementi importanti del business. Il 2016 si è chiuso con un fatturato complessivo di circa
334 milioni di euro, in crescita del 9% rispetto al 2015 e per il 2017 ci si aspetta che arrivi a 340 milioni.